Serie D. Girone B.
giornata 7 di ritorno.
di Rodolfo Giurgevich

fotoreportage di Roberta Roi e Nicola Guerra.
(altre foto domani sulla pagina facebook)

Chi si aspettava una gara come quella di sabato scorso si è dovuto ben presto ricredere: coronarie a riposo per tutto il primo tempo tranne per uno sprazzo di genio di Boccalari e una dormita della difesa del Sona.
Il secondo tempo vive quasi nella certezza che il pareggio poteva essere il risultato più accettabile ma la prodezza di Rasic che riscatta una prova opaca nel primo tempo riapre le speranze alle emozioni che alla fine fanno sorridere solo i tifosi del Franciacorta.
Per mister Damini si apre un nuovo scenario, con tre titolari in meno (e forse altri due in partenza) avrà una rosa più ristretta con meno problemi di scelta. Appena recupererà Gecchele e Belfiore, la difesa si concederà meno distrazioni.

Sona Calcio – Franciacorta: (1-1) 2-3

Sona Calcio (3-5-2): Rosa, Maicon (1′ st Montresor), Dal Cortvo, Belfanti, Belem, Boccalari, Numerato (45’ st Valbusa), Gerevini, Rossi (20′ st Zingertas), Duguet (11′ st Marchesini), Rasic (35′ st Vaudagna).
A disp.: Del Bosco,  Frinzi, Torri, Multari.
Allenatore: Filippo Damini con Salvatore Piccinato

Franciacorta: (4-4-2): Pilotti, Facelli (28’ st Ndiaye), Piccinini, Giorgino (2’ st Mozzanica), Fiorentino, Lelj, Bitihene, Boschetti (20′ st Scaglia), Bertazzoli, Saporetti (48’ st Muhic), Fanti.
A disp.: Filigheddu, Strafezza, Maspero, Marella.
Allenatore: Gianluca Zattarin con Giovanni Brotto

Direzione di Gara: Matteo Mori di La Spezia
Assistenti: Simone Milillo di Udine e Tommaso Mambelli di Cesena

Reti: 18’pt Boccalari (S), 27’pt Bertazzoli (F), 18’st Rasic (S); 43’st su rig e 45’st Saporetti (F)

Note
Calci d’angolo: (2-1) 4-7
Ammoniti: Piccinini (F), Bertazzoli (F); Rasic (S), Belfanti (S); Fanti (F)
Recuperi:  Pt (1′), St (5′)

Ancora una volta Il Sona si presenta con un centrale difensivo improvvisato e paga le conseguenze  nel finale di gara. Il Franciacorta con una squadra piuttosto giovane non ha niente da perdere e getta nella mischia il piccolo Bitihene che semina il panico sulla fascia destra: già al 6′ inventa una palla per Saporetti che da pochi metri, in mischia tira in porta ma salva di petto Belfanti sulla linea di porta.
Risponde senza molta convinzione il Sona con Rossi e Duguet, mettendo in bilancio solo due palle alte, al contrario il Franciacorta si distende con facilità portando avanti diversi palloni fino al limite dell’area sonese.
A sorpresa il gol del Sona: Gerevini recupera palla quasi sulla linea dell’out per servire Boccalari il quale s’inventa uno slalom fra due avversari  e indovidando un corridoio in mezzo ad un gruppo di difensori. Il tiro termina sulla faccia interna del palo per finire in rete; 1-0 per il Sona al 18’pt.
Reagisce bene il Franciacorta conBoschetti, Saporetti e Facelli, Maicon salva sui piedi di Rosa.
Il pareggio è rimandato di pochi minuti, al 24’pt sempre Facelli traversa al centro per Bertazzoli che in tuffo centra la porta con una difesa piuttosto colpevole.
Non ci sta Maicon che si propone in un tackle pesante ( gli costerà la sostituzione per dolore alla gamba), porta su palla alla ricerca di uno scambio improbabile con il sosia di Rasic che non assomigliava oggi neanche un po’ allo splendido originale di Villa d’Almè. Si fa vedere solo al 36’pt dopo uno scambio con Gerevini, tiro potente che fa volare il portiere Pinotti, senza dubbio fra i migliori della sua squadra assieme a Giorgino, Boschetti, Bertazzoli e Saporetti.

Secondo tempo: il Franciacorta annusa la possibilità di vincere e parte aggressivo, mantenendo il controllo del centrocampo. Entra Marchesini  che si procura un tiro in porta micidiale ma deviato in angolo al 15’st.
Qualche minuto più tardi la rete da applausi della giornata: Rasic recupera palla quasi a centrocampo e s’invola inseguito vanamente da Fiorentino; alla sua sinistra Marchesini è libero, ma Rasic preferisce la conclusione di potenza, entra in area stoccando di prepotenza un tiro che il portiere può solo intravvedere.
Un gol da centravanti vecchio stile, se ne vedono pochi in questi anni.
antaggio e sostituisce Rasic con Vaudagna, cercando di coprire meglio il centrocampo, ma non è stato così.
Quando  mancavano poco più di 5 minuti alla fine, ecco il doppio colpo di scena.

L’azione del rigore da calcio d’angolo: Belfanti crolla su Piccinini

Da un calcio d’angolo guadagnato da Scaglia, Piccinini viene tirato giù da Belfanti, rigore senza attenuanti: batte lo specialista Saporetti che fa volare Rosa dalla parte opposta. 2-2
A questo punto il pareggio poteva essere la considerazione pasquale più ovvia, giusto per affiancare una colomba Melegatti con il miglior Franciacorta. Scaglia però è stato di diverso avviso, ha preferito affiancare Saporetti per l’ultima azione della gara; manda in bambola tre difensori del Sona prima di tirare in porta da distanza ravvicinata. Rosa para e respinge sui piedi di Signoretti, giaguaro d’area e la sua zampata non perdona. 3 a 2 per il Franciacorta che rovina la pasqua a tutta Sona e dintorni.
Ultimi minuti con Gerevini che cerca spiragli in area con un colpo di testa che fa volare ancora una volta il portiere Pinotti per togliere dalla porta il possibile pareggio.
Per capitan Gerevini, solo rabbia e per il pubblico imprecazioni poco pasquali.
Questo è il calcio, buona pasqua a tutti. Amen.