Serie D, girone B. Giornata 8
Sona Calcio – Brusaporto.
di Ufficio Stampa Sona Calcio

Narra la leggenda che il nome Brusaporto derivi dal periodo delle streghe quando un farfallone di paese importunava le spose locali guadagnandosi il ruolo di stregone e bruciato vivo. Allora il paese prese il nome di Brusaporco e solo più tardi venne addolcito in Brusaporto.
Oggi in campo c’era più di qualche farfallone: palloni sparacchiati in avanti, errori a centrocampo e concentrazione ridotta al minimo.
Il tutto condito da un arbitraggio piuttosto modesto che ha lasciato correre molti falli e che non ha soddisfatto nessuno, probabilmente nemmeno il Commissario di Campo che a fine gara ha tenuto un sermone alla terna arbitrale.


Pareggio giusto? Abbastanza, dopo un inizio favorevole agli ospiti è stato il Sona a prendere l’iniziativa nella parte centrale dell’incontro, andando due volte in vantaggio ma consentendo anche al Brusaporto di dimostrarsi squadra cinica, poche occasioni e due reti importanti.

Sona Calcio-Brusaporto (1-0) 2-2

Sona Calcio (4-1-2-1-2): Carletti;Tomasini (5’st Galazzini), Dal Cortivo, Gerevini (C), Calabrese (1’st Belem Nacarato); Boccalari; Torri, Multari (8’st Numerato); Alves Da Mota; Marchesini (34’st Valbusa), Strada. A disposizione: Rosa, Zamboni, Dellafiore, Lo Bello, Segalina. Allenatore: Tommasoni Marco.

Brusaporto (4-1-4-1): Gavazzeni; Archetti (1’st Marchese), Seck, Suardi, Ondei (C), Rodolfi; Tomasi (19’st Alvitrez), Valsecchi, Barzotti (11’st Sow), Vertua (1’st Galelli); Vitali (44’st Mazzoli). A disposizione: Esposito, Menni, Consonni, Allegrini. Allenatore: Carobbio Filippo.
Allenatore: Carobbio Filippo.

Direzione di Gara: Valentina Finzi di Foligno.
Assistente 1: Simone Milillo di Udine. Assistente 2: Antonio Monfregola di Gradisca d’Isonzo.

Reti: 32’pt Boccalari (S), 26’st rig. Sow (B), 30’st Dal Cortivo (S), 39’st Vitali (B).

Note: ammoniti Boccalari (S), Valbusa (S), Sow (B), espulso Gavazzeni (B), recuperi 0 e 5′, gara giocata a porte chiuse.

Marco Tommasoni, alle prese con varie defezioni schiera un 4-1-2-1-2 con Carletti in porta, Tomasini, Dal Cortivo, Gerevini e Calabrese a comporre la linea difensiva, Boccalari in mediana, Torri e Multari le mezzali e Da Mota ad agire alle spalle di Strada-Marchesini, tandem offensivo. Filippo Carobbio schiera invece il Brusaporto con un 4-1-4-1, Gavazzeni tra i pali, Archetti e Seck sugli esterni con Suardi e Ondei al centro della difesa, Rodolfi in mediana, Tomasi, Valsecchi, Barzotti e Vertua dietro a Vitali, unica punta. Dopo una prima mezz’ora di primo tempo senza particolari episodi da segnalare i padroni di casa passano al 32′ con Boccalari che di testa trafigge un non incolpevole Gavazzeni di testa sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Gerevini dopo la sponda di Dal Cortivo.

Gol di nuca di Boccalari

A parte un giallo allo stesso Boccalari per un fallo a centrocampo il primo tempo si chiude senza minuti di recupero.

Tre cambi nell’intervallo, due per gli ospiti con Marchese e Galelli che rilevano Archetti e Vertua e uno nel Sona con Belem che entra al posto di Calabrese sull’out di sinistra. Al 26′ il Brusaporto pareggia con un rigore del neo-entrato Sow, concesso dal direttore di gara, Valentina Finzi della sezione di Foligno per l’atterramento in area di Vitali da parte di Daniel Alves Da Mota. 4 minuti dopo il Sona torna in vantaggio con Dal Cortivo che dopo un batti e ribatti in area sugli sviluppi di un corner gonfia la rete con un destro rasoterra. Dopo una clamorosa occasione sciupata da Alvitrez che a porta sguarnita manda alto dopo un palo colpito Galelli in percussione dalla destra, la squadra di Carobbio riacciuffa il pari a 6 minuti dal 90′ con un colpo di testa di Vitali su assist di Galelli.

Giorgio Vitali, bomber di razza. Due occasioni, una rete

Filippo Strada al 90′ si destreggia fra 6 avversari alla ricerca del vantaggio

Finale thriller, prima Valbusa va ad un passo dal goal del 3-2 con un destro dentro l’area a Gavazzeni battuto che viene salvato sulla linea da un difensore ospite, sugli sviluppi dell’azione l’estremo difensore brusaportese viene espulso per proteste. Carobbio è dunque costretto a giocarsi l’ultimo dei cinque cambi per inserire il portiere di riserva Mazzoli al posto di Vitali.
Nei cinque minuti di recupero concessi non succede più nulla, salvo un ultimo disperato slalom in area di Filippo Strada che tira a botta sicura facendo gridare al goal i pochi addetti ai lavori autorizzati a presenziare, ma la palla deviata esce di poco a lato. Sona-Brusaporto 2-2.

Pareggio nel complesso giusto quello maturato al Comunale di Sona con la squadra di Tommasoni che si fa recuperare due volte. I rossoblù prolungano a quattro la striscia di risultati utili consecutivi dopo tre vittorie salendo a 11 punti in classifica, gli stessi del Brusaporto e andando a occupare il sesto posto in coabitazione con Franciacorta, Villa Valle e appunto la squadra di Filippo Carobbio.
Migliori di oggi per il Sona Boccalari, autore del goal del vantaggio e protagonista di una gara sostanziosa a centrocampo sporcata solo dal giallo nel primo tempo, Dal Cortivo, giovane classe 2001 che sta dimostrando giornata dopo giornata di essere sempre più imprescindibile nelle gerarchie di Tommasoni e Gerevini, oggi schierato al centro della difesa per necessità ha dimostrato una volta di più di essere una garanzia in qualsiasi ruolo.
Nel Brusaporto bene Seck, Vitali e i neo-entrati Galelli e Sow.