Allievi Regionale A. Sona Calcio – Scaligera.

L’ordine che Luciano Bonfante e Marco Battistoni avevano dato alla esigua truppa, già frantumata in anticipo dalle prossime vacanze natalizie, era quello di evitare qualsiasi tiro nella porta del Sona Calcio difesa da un certo Speri.
Bisogna chiarire una cosa, Speri è di ruolo portiere ma ha iniziato a giocare solo l’anno scorso e non ha mai disputato una partita di calcio ufficiale. Ecco spiegato l’ordine perentorio al quale i difensori si sono attenuti scrupolosamente e anche eroicamente in certi casi, evitando anche i più semplici retro passaggi al proprio portiere. Ovviamente non è facile giocare così, perchè le ripartenze avvengono su rinvii anche alla buona e il palla a terra tanto predicato da Bonfante oggi era pia illusione.
Intuisce le difficoltà dell’avversario la Scaligera che scende in campo con 17 ragazzi ( contro i quindici del Sona) e che da subito prende l’iniziativa che manterrà per tutta la gara, salvo alcune iniziative senza successo di Ilincic, Satolli, Splisteser, Oboe.

Sona Calcio – Scaligera: (0-1) 0-2

Sona Calcio: Speri, Harin,  Brentegani, Girelli, Ambrosi, Gelmetti, Ilincic, Satolli, Splisteser, Oboe, Grobberio. A disp. Zambon, Soardo, Serpelloni. All. Luciano Bonfante.

Scaligera: Filippi, Cani, Buratto, Perina, Brutti, Cenci, Raziti, Ardielli, Mussola, Morellato (1°st  Signoretto), Dall’oca. A disp. Cantamessa, Brutti Cr.,Melotti, Reame, Barletta. All. Michele Masaggia

Arbitro: Kristian Atanasov di Verona
Reti: 11’st Dall’Oca (Sca), 28’st Signoretto (Sca)

Orfano anche di Signorini aggregato alla prima squadra (impegnata a Castelfranco nella gara top col Giorgione e vinta 1-0) e di altri 4 titolari, il SonaCalcio si dispone con un ambizioso 4-3-3 mentre la Scaligera a ranghi quasi completi si schiera con un 4-3-2-1 lasciando a Dall’oca il compito di stoccare a rete.
Per tutto il primo tempo l’assedio scaligero produce due sole occasioni da rete. Dopo una serie di ribattute da parte dei difensori e senza che il portiere Speri possa aver toccato tecnicamente un pallone, si arriva all’azione più armonica della giornata, quando Ardielli e Morellato vanno in sovrapposizione in piena area, sbilanciando la difesa rossoblu e mettendo in condizione Dall’Oca di battere comodo con un tiro incrociato sul quale Speri si getta ma può solo sfiorare la palla che termina il rete. Vantaggio per la Scaligera.
Sul versante rossoblu c’è Splisteser che cerca di farsi largo ma guadagna solo due punizioni, su una delle quali al 32′, Satolli riesce ad eludere la barriera e a lambire il palo alla sinistra del portiere.
Poco prima c’era sta la seconda occasione per la Scaligera: azione da calcio d’angolo ed è ancora Dall’Oca che colpisce bene di testa indirizzando all’incrocio dei pali. Il portiere però non ci sta e vola a deviare la palla. Paratona di Speri.

La ripresa si presenta più equilibrata perchè il Sona Calcio rischi qualcosa di più, esce da guscio, confidando maggiormente nelle capacità acrobatiche del proprio portiere. Cambia quindi la fisionomia della gara con la Scaligera che ora gioca più di rimessa mentre Ilincic e Grobberio cercano di aggirare la difesa dei rossi sulle fasce. La squadra di Masaggia comunbque si difende bene lasciando solo un paio di opportunità a Satolli e Splisteser.
A spegnere le speranze dei rossoblu di casa c’è una espulsione: piuttosto mobile e grintoso, Grobberio si lascia andare ad un complimento non gradito dall’arbitro. Rosso e nervosismo perdurante fino alla porta dello spogliatoio, tanto da rendere necessario l’intervento della mamma che lo invita a mantenere la calma.

Poco dopo la rete dello 0-2 ad opera del subentrato Signoretto, chiude definitivamente la gara.
Arrivederci a gennaio 2020, Luciano Bonfante è convinto di farcela e noi con lui.

(per gentile concessione giovanigol.com)

Come diventare Lettore Simpatizzante nel 2020

 

 

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •