Campionato Under 17 Regionali, girone A. Sona Calcio – Lonigo.
di Francesco Galvagni.

Sul campo comunale di Sona in via Casella, il Sona Calcio di mister Nicola Sembenini, tornato sulla panchina dell’Under 17 rosso-blù dopo la non fortunata parentesi dello scorso inizio di stagione, ospita il Lonigo di Enzo Iacovino che da quest’anno ha avviato per l’Under 17 una collaborazione con l’Este. Entrambe le squadre sono reduci da una sconfitta all’esordio, i locali da un 4-1 in casa della Pro San Bonifacio di Tiziano Malgarise, gli ospiti da uno 0-2 interno con avversario il Team Santa Lucia Golosine di Sergio Meneghini. Dirige l’incontro il signor Enrico Verzini della sezione AIA di Verona. Si parte.

Sona Calcio-Lonigo (2-4) 3-5

Sona Calcio: Stocker, Soardo, Grobberio, Gelmetti (32’st Serpelloni), Ambrosi, Girelli (20’st Zanella), Splisteser (25’pt Satolli), Oboe, Signorini ©, Mamone (31’st Nigro), Harin (5’st Fasoli) (40’st De Donno) Allenatore: Sembenini Nicola

Lonigo: Bortoletto, Bologna, Bassini © (17’st Ponzin), Penon, Bellon, Capuzzo, Adidi, De Toni, Zerbetto, Gavioli (22’st Contadin), Toniolo (9’st Corradin) A disposizione: Rizzato Allenatore: Iacovino Enzo

Arbitro: Enrico Verzini di Verona
Reti: 5’pt rig., 25’pt De Toni (L), 16’pt Zerbetto (L), 17’pt Gavioli (L), 27’pt Gelmetti (S), 30’pt Ambrosi (S), 2’st rig. Signorini (S), 24’st Adidi (L)

Note: ammoniti Signorini (S), Gavioli (L) recuperi 1’ e 3’

Maglia viola e resto nero per il Sona Calcio che parte con un classico 4-4-2 con il tandem di attacco Signorini-Harin, maglia a bande verticali giallo-rosse (scudettata Este) per il Lonigo con calzoncini e calzettoni bianchi. Ospiti disposti con un 4-3-3 con tridente offensivo composto da Gavioli a sinistra, Toniolo a destra e Zerbetto al centro. Al 4’ Splisteser atterra in area De Toni e l’arbitro Verzini indica il dischetto, dagli undici metri va lo stesso De Toni che porta subito in vantaggio i suoi. Al 13’ occasione sciupata da Gavioli per il raddoppio che a porta vuota di testa manda a lato un preciso suggerimento arrivato dalla destra, il Sona fatica e il Lonigo prende coraggiando trovando il raddoppio al 16’ con Zerbetto: Bellon si spinge in avanti dalle retrovie, riceve palla all’altezza del limite dell’area poi si allarga a destra riuscendo a saltare Grobberio e a mettere in mezzo, il numero 9 in maglia giallo-rossa pur storpiando la conclusione trova comunque la rete: 0-2. Passa un solo minuto e da un capovolgimento di fronte gli ospiti triplicano le marcature, Signorini cade dentro l’area di rigore, per l’arbitro tutto regolare, palla lunga dalla difesa del Lonigo con Zerbetto messo a tu per tu con Stockter, portiere del Sona superato da un sombrero con Gavioli che accorre per correggere in porta il pallone dello 0-3. In poco più di un quarto d’ora la partita sembra essere già chiusa, ma non sarà così. Al 25’ i ragazzi di mister Iacovino calano addirittura il poker con un tocco sotto di De Toni arrivato ancora una volta da solo davanti a Stockter. Mister Sembenini scuote i suoi con un cambio, fuori Splisteser dentro Satolli con i locali che hanno una reazione d’orgoglio per evitare una pesante imbarcata e provare una durissima rimonta. Al 27’ Soardo batte una punizione dall’altezza del centrocampo trovando l’inserimento di Gelmetti che di testa fa 1-4. Al 28’ il Sona va vicino al 2-4, Signorini entra in area dalla sinistra va sul fondo poi tocca dietro per Mamone, il numero 10 mette Harin solo davanti al portiere con l’attaccante del Sona che però tentenna troppo e conclude addosso a Bortoletto con la difesa ospite che riesce poi in qualche modo a disimpegnare. Al 30’ goal fotocopia del Sona Calcio, Soardo scodella ancora in mezzo, Gelmetti ancora di testa questa volta fa da sponda per Ambrosi che con il destro infila il goal che dimezza lo svantaggio. Il Sona inizia a credere in un’insperata rimonta, sul finale di tempo da segnalare però un brutto episodio, al 39’ Verzini estrae il giallo per Signorini per fallo su Penon, , il capitano del Sona, unico reduce della rosa dello scorso anno si toglie la fascia ricevendo un ammonimento verbale da mister Sembenini, il numero 9 del Sona ubbidisce e torna a giocare. Dopo un minuto di recupero finisce un accesissimo primo tempo che si chiude sul punteggio di 2-4 in favore di un Lonigo che dopo aver dominato la prima parte di gara ha commesso l’errore di dare già per morti gli avversari.

Neanche il tempo di cominciare il secondo tempo e il Sona riapre definitivamente il match, tocco di mano in area di un difensore del Lonigo, l’arbitro pareggia il conto dei rigori assegnati per parte e Signorini spiazza Bortoletto: 3-4, tutti iniziano a credere in una rimonta che avrebbe dell’incredibile. Nella ripresa i ragazzi in maglia viola assediano gli ospiti alla ricerca della rete del pareggio, lasciando però ampi spazi al Lonigo per partire in contropiede. Al 19’ lungo lancio dalla difesa ospite, Girelli buca l’intervento con Stockter che esce in maniera provvidenziale dall’area per anticipare Zerbetto con i piedi. Al 24’ Adidi trova un anestetizzante goal del 3-5 con un tiro da fuori area che sorprende uno Stockter fuori dai pali. La rete spegne i sogni di rimonta del Sona che vede le proprie speranze praticamente morire al 26’ quando Bortoletto salva su Gelmetti di testa su cross dalla destra di Ambrosi. Le due squadre, stanche, sembrerebbero poi pattare per il 3-5 che consegna la vittoria al Lonigo che riconosce al Sona di avergli messo paura. Tre i minuti di recupero, non c’è neanche spazio per l’ultima sostituzione del Lonigo con Rizzato che si accingeva ad entrare, nel Sona Fasoli subentrato si infortuna ed è costretto a lasciare il posto a De Donno, per il numero 15 uscito dal campo senza mettere i piedi a terra,  speriamo non sia nulla di grave.

I migliori di giornata, per il Lonigo Penon, buona prova al centro della difesa, De Toni, freddo dal dischetto, elegante a centrocampo e autore di una doppia marcatura e Younes Adidi, pesantissimo il suo goal nella fase di maggiore difficoltà dei suoi.
Nel Sona Calcio bene Gelmetti, ogni palla inattiva a favore è praticamente arrivata sulla sua testa, Ambrosi, da rivedere in fase difensiva ma prezioso nelle incursioni in avanti e Grobberio, tanta corsa e tanto cuore dal 1’all’80’. Il Lonigo trova i primi tre punti stagionali e alla prossima riceverà un Alba Borgo Roma già in crisi, dopo due sconfitte nelle prime due giornate, così come per il Sona Calcio, mister Sembenini dovrà velocemente trovare un’inversione di rotta, è vero dopo l’inizio in black-out la squadra ha avuto un ottima reazione, siamo solo ad inizio campionato ma i punti dopo due giornate sono ancora zero e l’inizio di stagione ricorda troppo quello della scorsa (sconfitta per 3-1 alla prima con il Montorio e sconfitta per 1-5 in casa con il Real Grezzanalugo), con un goal in più subito e due segnati. Un avvio che fece saltare la panchina del mister poco dopo con l’arrivo di Massimo Carli. Prossimo impegno in casa del Calcio Schio oggi vittorioso 2-4 a Bevilacqua.

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© La divulgazione non autorizzata di articoli e di fotografie lede i diritti di autore. (art. 10, comma 1, Convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie) Riproduzione anche parziale vietata, con qualsiasi mezzo, compresi screen shoot o copia incolla. Facciamo gli sportivi anche su Internet.