Allievi Regionale A. Nogara Calcio – Sona Calcio.

Sembra una favola bella quella che hanno scritto oggi gli Allievi Regionali del Sona, invece è una storia come tante, quando un gruppo di ragazzi a punti zero in classifica a metà campionato, decide di restare uniti per tentare qualcosa di valore, come fanno gli uomini seri quando si trovano in difficoltà.

I ragazzi sono rimasti a Sona nonostante le sirene lanciassero canti ammalianti il che ha riempito d’orgoglio presidente Pradella ( e probabilmente commosso).
A guidare i guerrieri rossoblu è arrivato un guerriero di razza, Luciano Bonfante: poche chiacchiere e tanto lavoro in settimana, fino alla partita di oggi a Nogara: una pagina d’orgoglio per una storia come tante che sa di calcio genuino.

Nogara Calcio – Sona Calcio (0-2) 1-3

Nogara: Faella, Zanoli ( Morari 1 st.), Zamboni, Moretto, Deboni, Minozzo, Martelli ( Cortese 15 st.), Masiero,Benati(Onyewumbu 34 st.), Martini, Gjergji ( Toschi 26 st.). A disposizione: Roncoletta, DalBon, Taccini,Megna. Allenatore: Giovanni Bongiovanni.

Sona Calcio: De Donno, Harin, Brentegani, Doardo, Ambrosi, Gelmetti, Ilincic (10’st Mammone), Oboe, Satollo ( 20’st Stiker), Signorini, Grubberio. A disposizione: Girelli, Nigro. All. Luciano Bonfante.

Arbitro: Paolo Pinotti di Legnago
Reti: 10’pt Ilicic (SC), 34’pt Gelmetti, 7’st Ambrosi (SC),  25’st Martini (NC)

La cronaca diventa meno importante del valore morale di questa storia: sicuramente il Nogara ha preso sottogamba la gara e non è entrata in campo con la dovuta concentrazione.
Al contrario il Sona Calcio ha messo in campo gli schemi provati in settimana dando dimostrazione di gioco ordinato ed armonico che produceva il primo gol di Ilincic che raccoglieva una palla tagliata in area e anticipava il portiere con la punta del piede.
Raddoppiava Gelemetti ad un minuto dal termine del primo tempo con un preciso colpo di testa da calcio d’angolo.

Nel secondo tempo tentava una reazione il Nogara Calcio ma era soprattutto il Sona che si faceva vedere: scendeva Signorini in fascia e traversava per l’incornata di Ambrosi, 0-3.
Riduceva le distanze il Nogara con un pallonetto micidiale da 30 metri che sorprendeva De Donno, poi più niente fino al termine tranne un rigore, sbagliato,  a favore del Sona che avrebbe potuto arrotondare il risultato.

I tre fischi finale chiudevano questa pagina, adesso si lavora per la prossima.

Rodolfo Giurgevich

 

Per gentile concessione di Giovanigol.

 

Condividi anche tu!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© La divulgazione non autorizzata di articoli e di fotografie lede i diritti di autore. (art. 10, comma 1, Convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie) Riproduzione anche parziale vietata, con qualsiasi mezzo, compresi screen shoot o copia incolla. Facciamo gli sportivi anche su Internet.